11° Settimana d’Azione FARE al via questo weekend15 ottobre 2010

L’11° Settimana d’Azione FARE contro il Razzismo e la Discriminazione nel Calcio europeo si inaugura questo weekend, con centinaia di iniziative in tutta Europa. L’11° Settimana d’Azione avrà luogo dal 14 al 26 ottobre 2010 e si estenderà a 40 paesi europei.
Gli eventi scioccanti di questa settimana a Genova – quando gli estremisti serbi hanno scatenato una rissa in un piano premeditato di forzare l’abbandono della partita – rafforza la necessità per il calcio europeo di prendere posizione contro l’odio e la violenza. La Settimana d’Azione FARE fornisce una grande opportunità con i tifosi al centro dell’azione nella lotta alla discriminazione presso i loro club e la società intera.
Le campagne FARE contro l’omofobia
Quest’anno, per affrontare nello specifico il tema dell’omofobia, il partner FARE European Gay and Lesbian Sports Federation (EGLSF) ha creato un poster speciale e degli speciali finanziamenti per gruppi LGBT. Tale poster può essere scaricato qui
http://www.farenet.org/resources/AW10_EGLSF_Poster_final.pdf
Molti gruppi gay e lesbiche hanno partecipato quest’anno alla Settimana d’Azione FARE, come i London Titans, che celebrano il loro quinto anniversario con un torneo il 16 ottobre, con 14 squadre che partecipano da tutto il Regno Unito. Le squadre sono formate da giocatori gay o simpatizzanti gay ma molte squadre hanno anche calciatori etero. Il torneo si terrà nell’Old Deer Park a Richmond, Londra.
Nel frattempo lo stesso giorno in Germania, alla partita FC St. Pauli v 1.FC Nürnberg si terrà una giornata di sensibilizzazione sulla discriminazione, in particolare sessismo e omofobia, con giocatori che faranno riscaldamento con magliette speciali, una collaborazione con il fan club gay lesbico Queer Football Fans, distribuzione di volantini e annunci all’altoparlante.
Il ruolo della UEFA
Come parte della sua campagna ‘Uniti Contro il Razzismo’, la UEFA userà le proprie competizioni di premier club, la UEFA Champions League (19 – 20 ottobre) e la UEFA Europa League (21 ottobre), per affermare la propria posizione contro il razzismo durante la Settimana d’Azione FARE.
Forte sostegno delle top league europee
Anche le top league europee mostreranno il proprio sostegno a favore della Settimana d’Azione FARE dedicandogli tutti gli incontri per i prossimi due weekend. A partire dalla Bundesliga austriaca venerdì 15 ottobre con una nuova campagna che sfida gli stereotipi, le top league in Inghilterra, Francia, Grecia, Macedonia, Montenegro, Repubblica d’Irlanda, Scozia, Slovenia, Svezia, Svizzera e Galles hanno coordinato attività unificate. La FA serba userà la Super League serba per schierarsi contro il razzismo in collaborazione con il Balkan Alpe Adria Project (BAAP). In occasione di tutti gli 8 incontri tra il 16 e il 17 ottobre ed il derby di Belgrado tra Red Star e Partizan il weekend successivo, ogni squadra mostrerà il cartellino rosso al razzismo.
Iniziative Israele
Quest’anno il New Israel Fund (NIF) organizzarà tre eventi questo weekend all’inizio della Settimana d’Azione FARE in Israele:
14 ottobre: si terrà un dibattito sul razzismo nel calcio a Petach Tikvah, una città di 200.000 abitanti vicino a Tel Aviv che ha due squadre di Premier League Hapoel e Maccabi. Giocatori importanti arabi e israeliani risponderanno alle domande dei giovani arabi ed ebrei della regione. Il 16 ottobre i tifosi saranno a Tel Avivs Hyde Park per parlare di razzismo e discriminazione nel calcio, nonché la necessità di combattere il fenomeno. Un evento antirazzista pre-partita avrà luogo prima dell’incontro di Premier League tra MS Ashdod e Hapoel Beer Sheva. I calciatori entreranno in campo indossando le magliette ‘Kick It Out’ assieme a giovani ragazzi del paese. I capitani di entrambe le squadre faranno dichiarazioni contro il razzismo.
Concerti anti-razzisti in Polonia
Si terrà una serie di concerti rock contro il razzismo, organizzati da gruppi antirazzisti assieme a tornei calcistici ed eventi legati al calcio a Leszno, Wągrowiec, Piła e Gliwice. Stowarzyszenie Aktywnosci Spolecznej Mlyn stanno organizzando un grande torneo dal 15 al 24 ottobre chiamato “Mostra il Cartellino rosso all’intolleranza” per più di 150 persone. Saranno distribuiti volantini contro il razzismo e striscioni; saranno disegnati un minimo di 10 murales sul tema della lotta al razzismo e saranno mostrati cartelloni contro il razzismo nel calcio presso lo Stomil Olsztyn OKS 1945 a seguito di workshop e dibattiti sul razzismo e l’intolleranza nello sport.
Howard Holmes, presidente di FARE Interim Board e Direttore di Football Unites, Racism Divides (FURD) ha commentato:
La Settimana d’Azione FARE, ora alla sua undicesima edizione, fornisce un focus ogni ottobre per gruppi in lotta contro tutte le forme di discriminazione nel calcio. La grande maggioranza delle attività è stata organizzata da gruppi grassroots, spesso costituiti da gruppi di tifosi determinati ad offrire un benvenuto a minoranze e per affermare che la discriminazione in base alla razza, genere, sessualità, religione o disabilità non è accettabile nel calcio così come nella società.
Note:
Lista FARE delle attività della Settimana d’Azione:
Fare clic qui http://farenet.org/default.asp?intPageID=180
Scarica il poster Settimana d’Azione 2010:
http://www.farenet.org/resources/AW10-Poster_web.pdf