Gli attivisti olandesi temono che i progressi del PSV passino inosservati23 novembre 2004

Gli attivisti nella lotta contro il razzismo in Olanda guardano con preoccupazione al fatto che i mass-media inglesi stanno promuovendo false aspettative che, nella partita di Champions League di questa settimana tra il PSV Eindhoven e l’Arsenal, si possano verificare episodi di matrice razzista. Illya Jongeneel di Euro Support ha così commentato il tutto: “Il PSV è ora d’esempio per tutte le altre squadre olandesi in fatto di campagne contro il razzismo. Per il PSV hanno fatto un video sul calcio contro il razzismo, che viene mostrato sui quattro megaschermi nello stadio ogni volta che i giocatori entrano in campo. Hanno fatto un CD di musica contro il razzismo e organizzano molte attività con i giovani tifosi. La stampa inglese, non tenendo conto di tutto ciò, continua a puntare il dito sull’incidente del 2002. Il PSV e i suoi tifosi si sentono trattati ingiustamente dall’Arsenal e dalla stampa. Temiamo che tutto ciò possa sfociare proprio in quanto tutti noi stiamo combattendo, ovvero l’oltraggio dei giocatori di colore dell’Arsenal.”.