L'Europa unita contro la discriminazione nel calcio14 ottobre 2011

Siamo tutti ‘Gente del calcio’ è il messaggio
Le Settimane di Azione della Gente del Calcio sono iniziate all’inizio della settimana con le attività al livello “grassroot” al cuore della campagna assieme ai messaggi dai più alti livelli del calcio in Italia, Slovacchia e dalla UEFA.
Questo weekend vedrà il numero di azioni crescere raggiungendo più di 40 paesi nel corso della prossima settimana.
Nelle strade di Stolac in Bosnia-Erzegovina, Haskovo in Bulgaria e Cadiz in Spagna le attività sono iniziate con i giovani ed i tifosi. “Siamo giovani, siamo diversi, siamo la Gente del Calcio” era il messaggio dalle minoranze etniche ad un evento tenutosi dalla Hope Association a Haskovo.
In Italia, due giovani calciatori, Giuseppe Rossi e Claudio Marchisio hanno mostrato il proprio sostegno all’evento mentre gli Azzurri si preparavano per la qualificazione agli Europei con l‘Irlanda del nord a Pescara.
In Slovacchia i giocatori della nazionale Karim Guede e Filip Sebo sono diventati ambasciatori della campagna, partecipando ad una conferenza stampa a Bratislava con Ludia prodi razismu.
Messaggio di Platini
Nel frattempo il leader del calcio europeo, il Presidente della UEFA Michel Platini ha offerto il suo sostegno, “Sono orgoglioso di essere parte dlla campagna ‘Gente del Calcio’ che sottolinea l’impegno della UEFA nella lotta alla discriminazione nel calcio in collaborazione con la rete FARE per più di 10 anni.
“Abbiamo lavorato fianco a fianco con la rete FARE su quello che è un pilastro centrale del calcio europeo e continueremo a promuovere il rispetto per la diversità nel gioco.”
Le Settimane di Azione presenteranno attività gestite da parte di tifosi, gruppi di comunità, giocatori, club e associazioni nazionali, e autorità locali in una posizione unita contro la discriminazione ed una celebrazione della diversità del gioco europeo.
Le attività, gestite da membri della Rete FARE, includeranno mostre, discussioni, coreografie di tifosi, tornei di calcio e, per la prima volta, un flash mob. Tutte le attività saranno costituite per lottare contro l’esclusione e per inviare un messaggio contro la discriminazione.
Attività al lancio
In Bosnia-Erzegovina, la Orhideja Stolac Association nella città meridionale di Stolac ha lanciato un torneo giovanile che riuniva i giovani. Stolac è una città dove i bambini delle comunità croate e musulmane vanno in scuole separate e raramente prendono parte ad attività insieme.
La Hope Association a Haskovo, Bulgaria ha messo insieme una gamma di attività inclusa una mostra ed un torneo di calcio per 11-14 enni che provengono da un background di minoranze sotto il loro slogan “Siamo giovani, siamo diversi, siamo la Gente del Calcio”.
Nella città andalusa Cadiz in Spagna, il Colectivo CEPA ha iniziato le preparazioni per una coreografia allo stadio Carranza e ha tenuto un torneo di Street Soccer nelle aree pubbliche.
Eventi più importanti del weekend
Gli eventi più importanti durante il weekend includeranno attività in occasione di incontri di alto livello in Austria, Inghilterra, Francia, Grecia, Germania, Polonia, Scozia, Svizzera, Slovacchia, Spagna e Galles.
A livello più basso le attività che sostengono la comunità rom si terranno nell’Europa centrale ed orientale, e le minoranze etniche e nazionali ed il loro posto nel calcio saranno anch’esse il tema delle attività nel continente.
Altri eventi importanti includono:
• In Polonia l’Associazione degli ex calciatori terrà un evento ‘Polonia per tutti’ con i giovani con la Never Again Association ed il Ministero degli Esteri polacco
• Il Policy Centre organizzerà un flash mob con i residenti a Bucarest ricreando un famoso incontro della nazionale rumena degli anni ’80 per sottolineare il ruolo delle minoranze etniche nello sviluppo del calcio
• Nei Balcani il progetto BAAP sosterrà le attività in Macedonia e Serbia oltre alle attività in Croazia guidate dal gruppo di tifosi White Angels di NK Zagreb
• Attività contro l’omofobia avranno luogo in Inghilterra, Croazia, Macedonia, Francia e Germania.
• In Spagna una conferenza di alto livello sull’inclusione e l’istruzione con l’allenatore della nazionale Vincent Del Bosque, Freddie Kanoute ed il presidente FA Villar Ilona sarà organizzata a Malaga dalla Foundacion ExtraTime
La prossima settimana le partite di UEFA Champions League e UEFA Europa League (18/19 e 20 ottobre) avranno un tema come parte delle Settimane di Azione con attività in occasione di 40 incontri.