Il calcio d’inizio delle attività FARE a Euro 2008 si terrà a Basilea25 maggio 2008

UEFA EURO 2008TM si avvicina e siamo quasi pronti per il calcio d’inizio mentre la rete FARE prevede un torneo dove saranno in primo piano i messaggi contro il razzismo, la discriminazione e la promozione di un maggior rispetto, nonché le attività che coinvolgeranno i tifosi.

Le iniziative agli Europei UEFA di quest’estate saranno racchiuse nel messaggio Uniti Contro il Razzismo.

Il programma, che è stato sviluppato in stretta collaborazione con la UEFA, sarà lanciato il giorno di apertura, sabato 7 giugno, all’Hotel Hilton a Basilea.

Il Presidente della UEFA Michel Platini presiederà la partecipazione della famiglia del calcio assieme ad altri importanti giocatori, ONG e tifosi.

Nel corso delle tre settimane dell’evento, le attività “Uniti contro il Razzismo” consisteranno in:
• Uno spot TV commissionato per l’occasione, che sarà trasmesso a tutte le partite • Cartelloni pubblicitari a bordocampo con il messaggio “No al Razzismo” ad ogni partita
• Il messaggio sulle fascette da capitano
• Su Ogni biglietto sarà presente il messaggio Uniti Contro il Razzismo
più di 1 milione in totale
“Uniti Contro il Razzismo” comparirà anche sulle pettorine degli steward al posto delle pettorine dei calciatori

La campagna raggiungerà il culmine alle semifinali a
Vienna e Basilea, dove i quattro capitani delle squadre lanceranno un messaggio contro il razzismo che raggiungerà tutte le case in tutto il mondo.

Fuori dagli stadi il gioco ‘StreetKick’ farà un tour in cinque città ospitanti con un programma per tifosi e comunità di minoranze etniche che vi prenderanno parte.

Per promuovere tutto questo, FARE userà la propria esperienza con la presenza di una serie di monitor alle partite. Un numero telefonico hotline multilingue sarà pubblicizzato assieme ad un indirizzo email a cui denunciare episodi di razzismo e discriminazione.

FARE ha inoltre lavorato con la Football Supporters International
(FSI)
, in una collaborazione sostenuta dalla UEFA, per sviluppare iniziative per i tifosi che si recheranno in Austria e Svizzera.

Le “Ambasciate dei Tifosi” saranno collocate in punti chiave di ciascuna città ospitante e forniranno informazioni e luoghi di ritrovo per tifosi durante i Campionati.