Respect Inclusion da parte dei tifosi disabili polacchi13 febbraio 2012

Un evento ad un’importante partita del campionato polacco ha mostrato come i tifosi disabili possono essere completamente coinvolti nella partecipazione e condivisione dell’atmosfera delle partite. Tale lavoro sarà evidente alla UEFA EURO 2012, grazie all’iniziativa ‘Respect Inclusion’ ed al progetto ‘Football with No Limits’ implementato dall’organizzazione partner FARE, Centre for Access to Football in Europe (CAFE).
CAFE è un’associazione di beneficienza con sede in Europa fondata per promuovere uguale accesso al calcio. CAFE cerca di migliorare la vita delle persone disabili promuovendo inclusione ed uguaglianza e consentendo a tifosi disabili di godersi una partita senza problemi.

Un evento significativo nel paese che co-ospita EURO, la Polonia, ha già dimostrato come i tifosi disabili sono pienamente coinvolti nella gioia di un’occasione calcistica – e come i tifosi dell’altra squadra possono mostrare rispetto gli uni per gli altri.
Rispetto reciproco
Circa 230 tifosi disabili erano tra le 43.000 persone ad una partita del campionato polacco tra WKS sk Wroclaw e Wisa Kraków allo Stadio Municipale Wroclaw, uno degli otto stadi che ospiteranno EURO 2012. Il nuovo stadio Wroclaw, aperto ufficialmente a settembre, ha 104 posti per sedie per persone in sedie a rotelle ed i loro accompagnatori nonché 80 posti parcheggio sullo stesso livello, bagni accessibili e luoghi speciali dove mangiare facilmente accessibili ai tifosi disabili.
La partita è finita con una vittoria di 1-0 per la squadra in trasferta da Cracovia incluso un gruppo di tifosi disabili del Wisa.
“Abbiamo avuto ospiti da Cracovia, inclusi 30 tifosi disabili,” ha affermato Paweł Parus, direttore generale dell’Associazione Tifosi Disabili Polacca (Klub Kibicow Niepelnosprawnych). “Ciò includeva non udenti, persone in sedia a rotelle e anche disabili mentali. Ci siamo divertiti molto insieme: a cena, alla partita e poi al party e all’evento di networking.”
“Speriamo che questa storia ispiri altri tifosi disabili a fondare la propria associazione o a sviluppare ulteriormente e crescere quelle esistenti, per promuovere il messaggio ‘Total Football-Total Access’ in tutta Europa, ” ha affermato CAFE dell’evento.
Controllo accessibilità per le sedi di EURO 2012
All’interno dell’iniziativa ‘Respect Inclusion’, i volontari visiteranno anche i luoghi che saranno frequentemente visitati dai tifosi durante le finali per controllare la loro accessibilità dal punto di vista delle persone disabili, incluse le persone in sedia a rotelle o quelle con limitata mobilità, non udenti o con gravi difficoltà di udito, parzialmente o non vedenti e coloro che hanno disabilità mentali.
Tutte le informazioni raccolte saranno disponibili via..