I ministri del governo scozzese danno un calcio all’intolleranza e alla bigotteria su Internet10 agosto 2007

Il ministro scozzese per le comunità e lo sport Stewart Maxwell ha inaugurato il sito web contro la bigotteria 'Kick-Out Bigotry' nell’ambito della campagna del calcio scozzese contro la bigotteria e l’intolleranza – 'Kick-Out Bigotry'.

Il sito offre notizie, opinioni e molto altro ancora, mentre parallelamente l’omonima campagna acquista sempre più slancio nella stagione calcistica 2007-2008. Nel sito è incluso anche un modulo di denuncia di incidenti di intolleranza (Sectarian Incident Notification Form) con cui i tifosi possono comunicare ai responsabili i casi di intolleranza di cui siano venuti a conoscenza a tutti i livelli del calcio.

La campagna 'Kick-Out Bigotry' è stata sviluppata dalla nuova organizzazione di beneficenza scozzese Football For All (FFA), che si avvale del calcio per promuovere messaggi sociali positivi.
All’inaugurazione del sito il ministro ha dichiarato:

“È con grande piacere che inauguro il sito 'Kick-Out Bigotry', che, ne sono certo, diventerà una risorsa di inestimabile valore per tutti i veri tifosi del calcio. Football For All gode del supporto di SFA, SPL, SFL e di sportscotland – così come del governo scozzese – e noi tutti confidiamo nel fatto che l’organizzazione saprà avvalersi dei buoni progressi fatti nella lotta alla bigotteria e all’intolleranza e nella promozione dell’armonia a tutti i livelli e in seno alle nostre comunità.”.

Roddy McNulty, direttore della campagna Football For All ha aggiunto:

“A tutt’oggi, notiamo un ottimo riscontro alla campagna 'Kick-Out Bigotry' da parte dei tifosi di tutte le squadre – la gran parte delle tifoserie ne hanno abbastanza dell’atteggiamento di disprezzo e settarismo associato al calcio scozzese. Football For All lancia il suo appello a favore di un’azione congiunta da parte di tifosi, squadre e autorità nella stagione calcistica in corso – uno sforzo congiunto necessario affinché la bigotteria religiosa nel calcio scozzese faccia parte del passato. Volere è potere: il potere di affrontare questo problema in maniera effettiva.”