Il torneo di streetkick aperto con successo12 giugno 2006

Il torneo di streetkick organizzato da FARE in occasione dei Mondiali è stato aperto con successo con la partecipazione di migliaia di tifosi.

I tifosi di Germania, Costa Rica, Polonia, Ecuador, Iran, Messico, Argentina e della Costa d’Avorio si sono riuniti per giocare a streetkick, apprendere di più sulle campagne contro il razzismo nel calcio e condividere le loro esperienze calcistiche.

Mentre il torneo di streetkick attirava l’attenzione dei tifosi di tutto il mondo, gli attivisti di FARE distribuivano la fanzine Football Unites! (Il calcio unisce!) contenente un’intervista esclusiva sul razzismo nel calcio con il calciatore dell’anno Ronaldinho.

Il partner britannico di FARE Football Unites, Racism Divides e quello tedesco Dem Ball egal hanno portato il torneo di streetkick a Monaco, Norimberga, Gelsenkirchen e Amburgo. Nei prossimi tre giorni saranno giocati i seguenti incontri:

12 giugno USA – Repubblica Ceca, Gelsenkirchen
13 giugno Brasile – Croazia, Berlino
15 giugno Inghilterra – Trinidad & Tobago, Norimberga

Howard Holmes, del partner britannico di FARE Football Unites, Racism Divides, ha dichiarato: “Il torneo di streetkick ha avuto un ottimo riscontro, tifosi di tutto il mondo prendono parte ai giochi.

“Il gioco è un punto simbolico centrale del programma di Football unites per i Mondiali di Calcio. Migliaia di tifosi sono già stati informati sul lavoro proattivo contro il razzismo della rete FARE, e hanno al contempo potuto giocare partite con persone con le quali, altrimenti non avrebbero mai interagire”.