Tragedia per i giocatori del Togo11 gennaio 2010

Unendosi al disappunto per il terribile attacco che hanno subito i giocatori del Togo in occasione della Coppa d'Africa, pubblichiamo questo comunicato stampa della LISPED

“La LISPED (Ligue Sportive pour la Promotion et la Défense des Droits de l’Homme) e la Rete Africana dello Sport per la Pace (RASP) hanno appreso con disdegno dell’attacco armato perpetuato contro la delegazione della squadra nazionale di calcio del Togo a Cabinda, in Angola.

La LISPED e la RASP condannano con energia questo genere di atti che non onorano il calcio africano ed incoraggiano il governo dell’Angola a rinforzare le misure di sicurezza per queste feste africane.

Inoltre, la LISPED e la RASP sostengono la Confederazione Africana di Calcio (CAF) per gli sforzi profusi nell’organizzazione di questa fase finale e si appellano per la mobilitazione e la presa di coscienza da parte di tutte le nazioni africane, al fine di promuovere uno spirito di Fair Play, non violenza e antirazzismo al fine di salvaguardare i valori africani a traverso questa Coppa d’Africa “Angola 2010”.

La LISPED e la RASP colgono questa opportunità per lanciare un messaggio di fair play, di pace, di amore, di fraternità africana a tutte le nazioni coinvolte in questa competizione: Angola, Algeria, Benin, Burkina Faso, Camerun, Costa d’Avorio, Egitto, Gabon, Ghana, Malati, Mali, Mozambico, Nigeria, Tunisia, Togo, Zambia.”

Me. Alain Makengo Kikandu (Presidente LISPED)